Obbligo vaccinale e rispetto della vita privata

Il dibattito sull’imposizione del vaccino per i professionisti e gli operatori in ambito sanitario come disciplinato dall’articolo 4 del D.L. n. 44/2021 (convertito nella legge 28 maggio 2021, n. 76) è bollente. La domanda che più frequentemente ricorre è se un’imposizione di tale portata sia da ritenere conforme ai principi sanciti non solo dalla nostra Costituzione ma anche dalla Convenzione Europea.

Nel nuovo numero di Leggi di Lavoro l’Avvocato Gaetano Pacchi esamina l’argomento prendendo in considerazione varie fonti normative: dalle sentenze della Corte Costituzionale ai principi di diritto internazionale soffermandosi, infine, sulla sentenza della Corte di Strasburgo dello scorso aprile.

Per saperne di più sfoglia la rivista digitale