L’esercizio abusivo della professione di Consulente del Lavoro

L’analisi dell’esercizio abusivo della professione trova spazio sul numero di marzo-aprile 2021 di Leggi di Lavoro. Nel contributo dell’esperto di Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, Gaetano Pacchi, si analizza tale fattispecie di reato già prevista nel nostro ordinamento dall’art. 348 del codice penale, con particolare riferimento all’esercizio abusivo della professione di Consulente del Lavoro. Nell’articolo si parte quindi dalla legge istitutiva dell’Ordine – la legge n.12/1979 – fino ad arrivare, attraverso un minuzioso excursus tra le sentenze della Corte di Cassazione, all’elenco di tutte quelle attività tipiche della professione che non sono da ritenersi legittime quando esercitate da persone non iscritte all’Albo o da soggetti sospesi dall’esercizio della professione dai Consigli provinciali.

Continua a leggere