Loading color scheme

Lavoro cooperativo e qualifica di socio

Lavoro cooperativo e qualifica di socio

Paolo Puppo, Consigliere Nazionale dell’Ordine, analizza la speciale figura del socio - lavoratore nelle società cooperative.

La legge 3 aprile 2001 n. 142, così come modificata dalla legge 14 febbraio 2003, n.30, ammette e legittima la compenetrazione del ruolo di socio e di lavoratore nelle società cooperative: il socio è prestatore di lavoro ma al tempo stesso concorre e partecipa al processo decisionale e strategico della società cooperativa stessa.

Proprio per questo duplice legame il momento estintivo del rapporto può portare a potenziali conflitti e crea non poche incertezze interpretative. Su queste si sofferma Paolo Puppo, Consigliere Nazionale dell’Ordine, con anche un’analisi delle istruzioni contenute nella nota Mise n. 5457/2020 in tema di esclusione immediata del socio lavoratore in caso di cessazione del rapporto di lavoro.

Abbonati ora gratuitamente alla rivista