L'inganno delle liberalizzazioni

a cura di Daniela De Luca

Se il senso della modernità migliore trova una sua realizzazione nella soppressione degli ordini professionali, in quanto barriere inutili e di fatto ostacolanti lo sviluppo economico, si prefigurerebbe un’ipotesi di Stato, fondata sul c.d. liberismo, secondo cui lo Stato medesimo, limitandosi a costruire solamente essenziali infrastrutture, lascerebbe al mercato la determinazione di regole spontanee in un contesto evolutivo proprio, governato da una mano invisibile, che secondo Adam Smith rappresenterebbe la Provvidenza del libero mercato...

L'ultimo baluardo di flessibilità

a cura di Daniela De Luca

La recente legge 92/2012 (“Riforma del mercato del lavoro”), da un lato ribadisce che Il contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato costituisce la forma comune di rapporto di lavoro (art. 1 ,comma 9), dall’altro restringe il campo di applicazione del lavoro autonomo, ridisegnando i contorni del lavoro a progetto, dell’associazione in partecipazione ed, infine delle c.d. Partite Iva...

GIUSTIZIA CORROTTA: tale non è di certo giustizia

a cura di Daniela De Luca

Se ne dicono tante sulla giustizia italiana e per nostra sfortuna tre quarti sono verità. Non è per fare la solita retorica, se fosse solo questo vivremmo tutti meglio. Parlare di giustizia vuol dire parlare di chi la giustizia la crea e la mette in pratica, di giudici, magistrati e procuratori...

L'Agorà: la culla della legalità nel libero pensiero del Festival del Lavoro

a cura di Daniela De Luca

Con il termine Agorà (in greco ἀγορά, da ἀγείρω = raccogliere, radunare) nella Grecia antica si indicava la piazza principale della polis (città), nel cui spazio si sviluppava la vita economica, sociale e religiosa del popolo. Un luogo di scambio di idee, di pensieri , un luogo di libertà nella ricerca della regola di una corretta convivenza...

La mestierizzazione delle professioni

a cura di Daniela De Luca

Il cuore pulsante di una professione intellettuale risiede nel corpus normativo e di conoscenze proprio dell’aerea di riferimento della professione medesima, il cui apprendimento non può esaurirsi in una semplice e superficiale conoscenza di adempimenti pratici e ripetitivi...

Se del nostro futuro si decide: agiamo

a cura di Daniela De Luca

“Boom”, niente di speciale – una macchina è in fiamme. “Boom”, il fuoco invade un negozio. Tutto normale. “Boom”, in mezzo alla piazza, un uomo cade a terra senza vita. Sì, siamo ancora nella normalità. La normalità di milioni di bambini, costretti a nascondersi dai loro stessi padri...

La crisi dello Stato di diritto

a cura di Daniela De Luca

Come è noto lo Stato di diritto nasce in contrapposizione al c.d. assolutismo tra il XVIII ed il XIX secolo dopo la rivoluzione francese, sotto la spinta della borghesia, quale nuova classe sociale, che, guidando lo sviluppo economico, rivendica la necessità di ottenere una dimensione politica sufficiente, per potere svincolare lo Stato stesso dalla volontà dei c.d. Absoluti , ancorandola alla legge dei diritti...

La sapienza è figlia dell'esperienza

a cura di Daniela De Luca

L'art. 1 della Costituzione fissa il dogma secondo cui “l'Italia è una repubblica fondata sul lavoro. L'art. 4 della Costituzione medesima aggiunge che “la Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto”. Il diritto al lavoro è, quindi, costituzionalmente protetto e rafforzato da un impegno dello Stato a promuovere le condizioni che lo rendano effettivo...