THE INNER GODDESS ACADEMY: dove uomini e donne lavorano equamente per un’India migliore

a cura di Daniela De Luca

Leggendo la storia di una ragazza indiana che a 20 anni avvia un programma di leadership femminile mediante la sua start-up, gestita insieme ai genitori, al fratello e al fidanzato, la maggior parte dei lettori penserebbe ad una fiaba. Questo è il potere della storia che state per leggere. È possibile, è reale e ha un nome: The Inner Goddess Academy (TIGA).

"Tutto è iniziato nel 2015, dopo aver letto un libro di Sheryl Sandberg (Lean In: donne, lavoro e la voglia di riuscire). Mi ha colpito scoprire come abbia dato inizio alla sua fondazione radunando persone in giro per il mondo per parlare di questioni di genere. Il suo modo di sottolineare ed affrontare il problema relativo alla bassa percentuale di donne in posizioni di leadership è molto pragmatico ed efficace".

Storie di mille e una tratta in quel di Righi (Reggio Calabria) e dintorni

a cura di Daniela De Luca

C'era una volta un posto incantato chiamato Righi (Reggio Calabria), dove pochi seguivano i destini dei lavoratori del sesso. Qualcosa cambiò, però, il giorno in cui Righi iniziò ad ospitare persone dal diverso colore della pelle - persino più scuro di quello degli autoctoni. Scesi da grandi “galee” in seguito ad un lunghissimo viaggio per mare, i nuovi venuti apparivano stanchi, impauriti, assetati e affamati, qualcuno malato e qualcuno incapace di toccare terra con le proprie gambe. Fu così che la gente del posto si trovò a fare i conti con la famosa “emergenza migranti”. Il buon vecchio Ser Salvini ripeteva queste due parole ogni giorno nei propri comizi, seguite da una sfilza di numeri volanti. Il Duca Renzi prometteva grandi soluzioni per placare l’“emergenza”, mentre il Marchese Alfano stringeva alleanze con l’Ordine dei Cavalieri di Frontex (avente il compito di coordinare la cooperazione nell’impero in materia di gestione delle frontiere esterne), e il Sovrano Imperatore Unione Europea emanava decreti regi nei confronti dei territori limitrofi, arginando il problema anziché affrontarlo direttamente.

Ignoranza e pregiudizio, uniti al timore del nuovo, dilagavano. A Righi, complice l’“emergenza”, altre espressioni, come tratta e prostituzione forzata, divennero di uso quotidiano.

Jobs Act, ennesimo cambio di regole. varierà il risultato?

a cura di Daniela De Luca

La domanda è sempre la stessa e ricorre insistentemente, anche perché è l'interrogativo più gettonato nel Paese. Ma il Jobs Act porterà nuova occupazione? Dopo avere analizzato le prime disposizioni attuative dare una risposta decisa e definitiva continua ad essere difficile, se non impossibile. È notorio infatti che le buone regole - e qualcuna si ritrova anche in questi provvedimenti - non creino automaticamente occupazione; al contrario delle pessime regole che la distruggono

Caro mio Renzi

a cura di Daniela De Luca

Caro mio presidente Renzi, mi chiamo Daniela De Luca, ho ventidue anni e frequento l’ultimo anno di Giurisprudenza, ma soprattutto sono calabrese. Come avrà notato nell’intestazione della mia lettera ‘presidente’ non è accompagnato da una lettera in grande e no, non è una svista, perché per una volta vorrei che lei si ponesse allo stesso livello di tutti gli italiani (e non, a questo punto) che rappresenta (o dovrebbe rappresentare?!).

Interpello n. 30.2014

a cura di Daniela De Luca

L’interpretazione ministeriale, contenuta nell’interpello 30/2014, secondo cui i contratti di prossimità non possono rimuovere del tutto i limiti quantitativi previsti dalla legislazione o dalla contrattazione nazionale, ma esclusivamente prevederne una diversa modulazione, si pone in un ambito puramente interpretativo, contrastante sia con il dettato normativo dell’art. 8 del D.L. n. 138/2011 (conv. da L. n. 148/2011) sia con quanto disposto dalla stessa Direttiva 1999/70/CE relativa all’accordo quadro CES, UNICE e CEEP sul lavoro a tempo determinato.

 

Caro Onorevole

a cura di Daniela De Luca

Caro Onorevole, come va? E da un po' che non La chiamo. Come mai? Mah, non ne avevo molta voglia, mi creda. Troppe cose poco comprensibili o, forse, irrazionali. Ah, mi chiede qualche esempio? Guardi comincio dal bilancio dello Stato che deve essere messo proprio male se si arriva a prelevare forzosamente i risparmi previdenziali dei professionisti. E perchè è messo male?

Giornata internazionale contro la violenza verso le donne

a cura di Daniela De Luca

Il valore sociale delle professioni liberali si esprime anche attraverso un percorso di sostegno e supporto alle donne, vittime da sempre di diverse forme di abuso nei loro confronti. Il CUP- Comitato Unitario delle Professioni - ha voluto, infatti, organizzare un importante momento di riflessione in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne... 

Con il codice di autoregolamentazione lo sciopero del Consulente del Lavoro diventa un diritto Costituzionale

a cura di Daniela De Luca

Le Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione (sent. 40187/14 del 29.9.2014) si sono occupate del diritto di sciopero dei professionisti (in particolare degli avvocati), ed hanno puntualizzato alcuni importanti princìpi che trovano piena applicazione anche per le astensioni dei Consulenti del Lavoro. In sostanza, si trattava di chiarire l’ambito di operatività ed il valore della normativa regolamentare emanata in attuazione della legge n. 146/1990, che disciplina l’esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali, e comprendere se l’adesione del difensore all’astensione collettiva di categoria configuri una mera libertà o un vero e proprio diritto avente fondamento costituzionale. 

L'Antitrust, la crisi e i professionisti

a cura di Daniela De Luca

La notizia è di quelle che lascia di stucco. L'Antritrust censura un'iniziativa dei Notai del Veneto, mirata ad azioni di sostegno al reddito per colleghi in difficoltà. Una sorta di welfare interno che, in periodi di crisi prolungata, ha non solo una valenza economica ma anche sociale...

L'articolo 2113 c.c. non necessita della negoziazione assistita privatistica

a cura di Daniela De Luca

Il Decreto legge 12 settembre 2014, n. 132 (Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell'arretrato in materia di processo civile) introduce nell’ambito del campo di applicazione della definizione delle rinunce e transazioni di cui all’ art. 2113 c.c. un nuovo procedimento di negoziazione assistita da un avvocato..