Crisi d’impresa: il ruolo del Consulente del Lavoro

I recenti interventi normativi hanno fortemente modificato la disciplina e la gestione della crisi di impresa. Ad analizzare tali modifiche sul numero di marzo-aprile di “Leggi di Lavoro” è Giovanni Marcantonio,esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. Nel quadro delineato dalla Legge delega n. 155 del 2017, in forza della quale è stato emanato il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (D.Lgs. n. 14/2019), si è inteso istituire presso il Ministero della Giustizia un albo dei soggetti che possono essere chiamati a svolgere le funzioni di curatore, commissario giudiziale e liquidatore. All’albo possono iscriversi Avvocati, Dottori Commercialisti e Consulenti del Lavoro. Una scelta in linea con la centralità della materia del lavoro, che emerge dalla lettura dei provvedimenti legislativi e dalla dipendenza tecnico-funzionale rispetto alla disciplina comunitaria. Per approfondire è disponibile l’abbonamento annuale a Leggi di Lavoro.