Licenziamenti ingiustificati: la sanzione è decisa dal giudice

Con la sentenza n. 194/2018, la Corte Costituzionale ha sancito l’illegittimità dell’art. 3, comma 1, del decreto legislativo n.23/2015 sul regime delle tutele crescenti nella parte in cui lega il calcolo delle indennità in caso di licenziamento senza giustificato motivo all’anzianità di servizio. Ad analizzare la sentenza sul n.6/2018 di Leggi di Lavoro, Pasquale Staropoli, esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, soffermandosi sulle conseguenze applicative della decisione della Suprema Corte.

Una sentenza molto attesa, spiega l’esperto, perché ha sottoposto al vaglio costituzionale i più recenti e discussi provvedimenti in materia di lavoro. Per approfondire il tema è disponibile l’abbonamento a Leggi di Lavoro