Priorità: dare una prospettiva al Paese

“I cambi di governo, a prescindere dalle formule con cui vengono realizzati, sono sempre accompagnati da quesiti relativi alla posizione che sarà assunta dal nuovo Esecutivo rispetto a tematiche fondamentali per lo sviluppo del Paese e, in particolare, sulla visione che sarà perseguita per disegnare il futuro dei nostri giovani”. Con queste parole si apre l’editoriale di Rosario De Luca su Leggi di Lavoro n. 5/2019, nel quale il Presidente della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro approfondisce le proposte della Categoria per dare una migliore prospettiva al Paese, che solo un governo “mirato al fare” può garantire.

Non solo puntare su infrastrutture e tecnologia – spiega De Luca nell’editoriale – ma anche semplificare i flussi amministrativi e tagliare i costi diretti e indiretti che pesano sul lavoro. C’è poi “una questione di cultura” da affrontare: è necessario infatti invertire la logica che ispira le politiche del lavoro, ad esempio promuovendo la riforma dell’assegno di ricollocazione e un piano di reinserimento e formazione dei disoccupati e dei percettori di NASpI.

Leggi l’editoriale