La misurazione della rappresentatività sindacale

L’estrema parcellizzazione delle rappresentanze datoriali e la conseguente proliferazione delle tipologie contrattuali pone un problema non più rinviabile: misurare la rappresentatività sindacale per arginare il dilagare di fenomeni di dumping normativo e salariale e di concorrenza sleale fra imprese sul mercato. Come? Lo spiega Giuseppina Pensabene Lionti, docente di Diritto del Lavoro presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, nel saggio scritto per Leggi di Lavoro n.3/2019. Nel contributo si illustrano gli strumenti interpretativi forniti sia dagli orientamenti amministrativi, giurisprudenziali e dottrinali, sia negli atti di regolazione autonoma del sistema sindacale.

Abbonati alla rivista