Il diritto del lavoratore al versamento dei contributi previdenziali

Luca De Compadri, esperto della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, affronta sul n. 2/2019 di Leggi di Lavoro il delicato tema del danno patrimoniale arrecato al lavoratore in caso di mancato versamento dei contributi previdenziali. Alla luce delle norme del codice civile, nei casi in cui le istitu­zioni di previdenza e di assistenza, per mancata o irregolare contribuzione, non siano tenute a corrispondere in tutto o in parte le prestazioni dovute, l’imprenditore è responsabile del danno che ne deriva al prestatore di lavoro. Si realizza così il c.d. “principio di automatici­tà”, per il quale le prestazioni previdenziali spettano anche in relazione ai contributi dovuti e non versati, nei limiti della prescrizione contributiva. Per saperne di più abbonati alla rivista giuridica dei Consulenti del Lavoro.